L’hotel turismo rurale Aranceto a Siracusa  dispone di 14 camere dislocate nei diversi edifici che costituiscono il casale, tutte dotate di bagno privato aria condizionata, televisione, frigobar.

Alcune camere si trovano nella parte antica del feudo e ripropongono arredi e atmosfere rustiche di fine ‘800; altre sistemazioni sono veri e propri appartamenti indipendenti dislocati all’interno della proprietà; altre camere infine sono nell’ala più moderna della struttura e offrono comfort e tranquillità. Tutte le camere sono grandi , con vista sulla piscina o sul giardino e immerse nella quiete di un grande agrumeto, lontano dalla via principale di accesso e da fastidiosi rumori. La colazione, abbondante e genuina, viene servita in un’ampia sala comune nella stagione invernale e nello spazio ombreggiato durante i mesi estivi.

E’ disponibile il servizio ristorante per gli ospiti.

Servizi in camera

tv
wi fi gratuito
climatizzatore e termosifoni
asciugacapelli
ingresso indipendente
servizio colazione in camera su richiesta
frigobar

Alcune nostre camere

Abbiamo dato alle nostre camere dei nomi riconducibili alla mitologia greca e romana: un modo per sottolineare il legame con le tradizioni culturali della nostra terra.

Aretusa

camera aretusa b&b siracusa

Figlia di Nereo e Doride. Un giorno mentre si bagnava nelle acque del fiume Alfeo, il dio si innamorò di lei. La ragazza fuggì e si rifugiò nell’isola di Ortigia e Artemide, per proteggerla, la mutò in una fonte. Alfeo si immerse sotto terra e scorrendo sotto il mare arrivò all’isola di Ortigia mescolando le proprie acque con quelle della fonte Aretusa.

Cleopatra

camera cleopatra

Cleopatra VII Tea Filopatore (69 AC. – 30 a.C) fu l’ultima regina dell’Antico Egitto e l’ultimo membro della Dinastia Tolemaica. Il nome Cleopatra significa in lingua greca “gloria del padre”. Oggi è probabilmente la più famosa di tutti i sovrani dell’Antico Egitto ed è conosciuta con il nome di Cleopatra, anche se fu la settima e ultima regina a possedere quel nome. Cleopatra comunque non fu mai di fatto l’unica sovrana dell’Egitto, avendo regnato insieme al padre, al fratello, al fratello-marito e al figlio.

Diana

camera

Dea della caccia, Artemide per i greci che la raffiguravano mascolinamente munita di arco e frecce. Era una dea solare, mediterranea, ben diversa da come veniva raffigurata dai barbari del nord. Endimione fu il solo amore della casta Diana, un amore interiore fatto di silenzi e contemplazione.

Elettra

18867625

Figlia di Agamennone e Clitennestra, sorella di Oreste, Crisotemi e Ifigenia. Dopo la morte del padre per mano di Egisto e con il contributo della stessa Clitennestra, Elettra istiga il fratello Oreste a vendicare il padre. In psicanalisi il complesso di Elettra non è altro che il complesso di Edipo al femminile.

Afrodite

camera b&b aranceto siracusa

Dea della bellezza, dell’amore e della fecondità. Era moglie di Efesto, ma poiché questi era zoppo e deforme, Afrodite si consolò con Ares, dio della guerra, al quale diede tre figli: Deimos (il terrore), Phobos (il timore) e Armonia (la concordia)

Atena

camera_atena

Figlia di Zeus e della prima sposa Metide era una dea guerriera, protettrice degli artigiani, delle filatrici e ricamatrici. Personifica virtù come la saggezza dello spirito e della ragione da cui nasce il coraggio.

Minerva

camera_minerva

Divinità romana della guerra e protettrice degli artigiani. Dal punto di vista mitologico, Minerva è il corrispettivo romano della dea greca Atena.

Dafne

camera_ Dafne:b&b Siracusa

Ninfa della montagna e figlia del fiume Peneo, sacerdotessa amata da Leucippo e dal dio Apollo. Il mito di Dafne fu rappresentato più volte nell’arte da Romanelli, Giorgione, Bernini.

Elena

Camera_elena

Figlia di Zeus e Leda, fu considerata la donna più bella del mondo, nonché causa della guerra di Troia, di una bellezza tale che anche i troiani riconobbero nel suo volto un’anima immortale. Zeus sedusse Leda sotto la parvenza di un cigno e la leggenda vuole che Elena sia nata da un uovo.

Medusa

Figlia di Forco e di Ceto, la leggenda narra che Poseidone si innamorò di lei  e una notte la portò nel tempio di Atena. La dea si offese e tramutò i capelli della ragazza in serpi e diede ai suoi occhi il potere di trasformare in pietra chiunque avesse guardato.

Messalina

casa_indipendente3

Nacque nel 25 a Roma; appena quindicenne fu costretta dall’imperatore Caligola, suo cugino, a sposare il cinquantenne cugino della madre, Claudio, da cui ebbe due figli. Dopo  la morte di Caligola, lei e il marito Claudio furono eletti imperatori e uccisero gli assassini di Caligola.